E comunque, il profumo di torta di mele batte anche Chanel N° 5

Dicono che il primo amore non si scorda mai. E io sono d’accordo… Specialmente se stiamo parlando di dolci!

Il mio primo amore è stato lei: la torta di mele di mia mamma.

Lei, con quel suo profumo inconfondibile che riempie da anni tutta la casa nelle mattine delle domeniche d’inverno.

Lei, con quella sua bontà che si scioglie in bocca e ti conquista il cuore.

La chiamerei “torta di mele come una volta”, sì, perché non ho voluto cambiare di una virgola la ricetta (anche se ciò significa utilizzare il burro) per il semplice fatto che certi sapori vanno lasciati intonsi, puri, veri e avvolgenti proprio come una volta.

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA DA 28 CM DI DIAMETRO:

  • 400 gr di farina 00 (o comunque una farina abbastanza fine e non integrale o spessa, poiché altrimenti renderebbe la torta troppo asciutta)
  • 180-200 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di burro (ammorbidito a temperatura ambiente)
  • due bustine di vanillina
  • una bustina di lievito per dolci (15-16 gr)
  • 4 uova intere
  • 5 o 6 mele renette (è piuttosto importante che siano proprio questa varietà) medio-piccole
  • un pizzico di sale

Se avete un robot da cucina vi risulterà tutto più semplice: mettete tutti gli ingredienti, tranne le mele, nel robot e azionatelo. Quando l’impasto sarà cremoso e omogeneo preparate le mele: lavatele, pelatele, tagliatele a fette e poi in pezzi più piccoli. Infine unitele all’impasto e versate il tutto in una teglia precedentemente oliata/imburrata e infarinata o rivestita con carta da forno.

Se invece non disponete di un robot da cucina procedete nel seguente modo: in una ciotola unite gli ingredienti secchi tra loro; a parte invece fate sciogliere il burro in un pentolino (facendo attenzione a non bruciarlo) e in due contenitori distinti montate le chiare e i tuorli separatamente. A questo punto versate il burro fuso nella ciotola degli ingredienti secchi, mescolate bene, poi aggiungete i tuorli e solo in ultimo incorporate i bianchi d’uovo montati a neve, facendo attenzione a mescolare con delicatezza, con un movimento dal basso verso l’alto (*). Come nel primo caso, non vi resta che aggiungere in pezzetti di mela e versare il composto nella teglia.

(*) Se anche dopo questi accorgimenti l’impasto non dovesse essere abbastanza cremoso preparate mezzo bicchiere scarso di latte (di mandorle sarebbe l’ideale, o eventualmente vaccino parzialmente scremato) e versatelo poco a poco finché non sarà più facile mescolare il tutto.

Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° gradi per 40-50 minuti.

Una volta cotta, tiratela fuori dal forno e lasciate raffreddare per bene; ma vi sfido a resistere alla tentazione di non assaggiarla appena sfornata!


INGREDIENTS FOR A 11 IN DIAMETER ROUND PAN:

  • 400 gr pastry or all purpose flour (whole wheat flour will make the cake too dry, so I suggest not to use it)
  • 180-200 gr cane sugar
  • 100 gr butter, at room temperature
  • 2 tsp of vanilla extract
  • 1 tbsp baking powder
  • 4 eggs
  • 5 or 6 small-to-medium russet apples (it is quite important you use this exact type of apple)
  • a pinch of salt

If you have a food processor it will be extremely straightforward to prepare the cake. Put all the ingredients (except the apples) into it and turn it on. Once you’ve obtained a creamy and uniform dough wash and peal the apples, cut them into slices and then into little pieces. Lastly, combine the apples with the dough and then pour it into a pan, previously greased and floured or either covered with baking paper.

If you don’t have a food processor then start with mixing all the dry ingredients together and, in a small pot, melt the butter at a low heat. Then beat the egg yolks and whisk the egg whites until stiff into two different bowls, separately. Now add the melted butter to the dry ingredients and stir, then add also the beaten yolks and lastly combine the egg whites, but pay attention to stir with a gentle bottom-to-top movement (*). Finally, add the sliced apples and pour it all into the pan.

(*) If the dough happens to be not quite creamy and difficult to stir, then prepare half a glass of milk (almond milk would be the most perfect, otherwise I suggest low-fat cow’s milk) and pour a sip at a time until you can easily stir the dough.

Now bake in a preheated oven at 356° F (180° C) for about 40-50 minutes.

Once cooked, take the cake out of the oven and let it cool completely, but I actually dare you to resist to the temptation of giving it immediately a try!