ingredienti per una persona:

  • un trancio di salmone (io ne ho usato uno surgelato e lo consiglio in quanto i tranci surgelati sono già senza lische e senza pelle)
  • una manciata di mandorle pelate
  • mandorle a scaglie q.b
  • 15 ml d’olio evo
  • 5 ml di salsa di soia
  • 5 ml di sciroppo d’agave
  • lime
  • 100-130 gr di fagioli cannellini (potete provvedere voi alla cottura oppure utilizzare quelli in scatola, come ho fatto io)
  • pepe q.b
  • prezzemolo (opzionale)
  • una zucchina

Iniziate preparando la crema di cannellini: vi basterà frullare in un mixer o con un mini pimer i cannellini, aggiungendo circa 10 ml d’acqua e poi olio evo q.b per ottenere una crema non troppo fluida, ma facile da spalmare. Aggiustate il sapore con pepe e sale (io quest’ultimo però non l’ho messo perché adoro il naturale sapore delicato dei cannellini).

Come contorno ho optato per dei semplici spaghetti di zucchine. Se anche voi volete provarli potete ottenerli in due modi: 1) utilizzando l’apposito spiralizzatore, oppure, come ho fatto io in questo caso, 2) tagliandoli manualmente. Prendete quindi la zucchina, lavatela e iniziate a pelarla su un lato con il pela patate, cercando il più possibile di ottenere delle fettine spesse. Quando iniziate a vedere i semini fermatevi e ripetete la stessa cosa sul lato opposto, e se volete anche sui due restanti. Sovrapponete ora le fettine ottenute e con un coltello tagliatele per ottenere tante striscioline sottili. Infine, fate saltare gli spaghettini in padella.

Preparate ora il salmone*. Tritate le mandorle e mettetele in una ciotolina, mentre in un’altra ciotolina preparate un’emulsione di olio, salsa di soia e sciroppo d’agave, nelle quantità sopra indicate, e aggiungete un goccio di lime spremuto. Prendete il salmone,sciacquatelo sotto l’acqua, asciugatelo con uno scottex e spennellatelo con la salsa che avete preparato prima e cospargetelo con la granella di mandorle e un po’ di scaglie di mandorle. Per la cottura ho oliato leggermente una padella, vi ho posizionato sopra un pezzo di carta da forno e vi ho messo a cuocere il salmone, prima da un lato e poi dall’altro. Quando vedete che il salmone è quasi pronto togliete il foglio di carta da forno e fate cuocere il salmone a contatto con la padella: in questo modo la salsina con cui avevate spennellato il salmone tenderà a caramellarsi e renderà le scaglie di mandorla belle croccanti.

Ora non vi resta che impiattare il tutto…e mangiare!

* Ricordate che se usate il salmone surgelato dovete farlo scongelare circa due ore prima di iniziare a cucinare. In alternativa lasciatetelo a scongelare in frigorifero durante la notte dalla sera prima.


Ingredients for one portion:

  • one slice of salmon (either fresh or frozen, but I suggest frozen because it is already peeled and without fish-bones)
  • a handful of peeled almonds
  • some almond flakes
  • 1 tbsp olive oil
  • 1 tsp agave syrup
  • 1 tsp soy sauce
  • a squeeze of lime
  • 100-130 gr cannellini beans (cooked)
  •  pepper
  • parsley (optional)
  • one zucchini

First thing first, prepare the cannellini cream: blend them in a mixer, adding about 2 tsp of water and olive oil until they reach a creamy consistency. Then add pepper and salt to taste (I actually used no salt at all because I just love the delicate flavor of cannellini beans).

As side dish I made zucchini noodles, which you can make using a spiralizer or, like I did this time, cutting them. If you go for this last option, take the zucchini, wash it start peeling it on one side with a potato peeler. Make sure to peel the slices as thick as you can. Once you start seeing the little seeds stop peeling and make the same thing on the opposite side, then on the other two sides left, if you want to. Take the slices and put them one upon another, then cut with a knife to obtain thin slices. Lastly, cook the spaghetti in a pan.

Now prepare the salmon*. Put the peeled almonds in a mixer and grind them, then put aside in a little bowl. In another bowl stir together the oil, the soy sauce and the agave syrup (in the quantity listed above) and add a squeeze of lime. Take the slice of salmon, wash it and dry it with a paper towel. Then brush it with the sauce you’ve just made and cover withe the ground almonds and also with some almond flakes. Now put a sip of oil in a pan and cover the bottom with a piece of baking paper. Put the salmon on it and cook on both sides. When cooking is almost done, remove the baking paper and finish the cooking by letting the salmon directly touch the pan. In this way the soy and agave sauce will candy and get a nice crunchy taste to the almond flakes.

Finally, just serve it all on a dish… and enjoy!

* If you use frozen salmon make sure to defrost it about two hours before starting to cook. Alternatively, let it defrost in the fridge during the night and use it the day after.

Salmone in crosta di mandorle // Salmon in almond crust