Questo plumcake al cioccolato è nato (quasi) per caso. La mia idea di partenza era quella di realizzare un dolce adatto per San Valentino e quindi aggiungere, oltre al cioccolato, del colorante rosso per renderlo simile alla famosissima torta red velvet. Alla fine, però, ho scoperto che non si deve fare troppo affidamento al colorante vegetale in polvere!

Tralasciando il discorso del colore, però, ho pensato a questo dolce come un dolce “per adulti”, da qui quindi l’idea di aggiungere del rum, che io ADORO in abbinamento al cioccolato.

Il risultato è dunque un plumcake dal gusto estremamente avvolgente per via del cioccolato e al tempo stesso deciso per via dell’aggiunta del rum. A livello di consistenza, invece, troverete un’insolita morbidezza dovuta al fatto che ho utilizzato poca farina e gli albumi montati a neve per la lievitazione, il che ha reso l’impasto molto simile a quello del pan di Spagna.

Nonostante questo plumcake si lasci mangiare benissimo così com’è, ho voluto aggiungere un po’ più di texture con un “finto frosting” senza burro, ma a base di yogurt bianco, Philadelphia e zucchero a velo.

Ovviamente, se volete realizzare una versione adatta ai bambini vi basterà omettere il rum.

INGREDIENTI PER UNO STAMPO STANDARD DA PLUMCAKE:

Per l’impasto:

  • 100 gr di farina d’avena (certificata gluten free)
  • 120 gr di zucchero di canna
  • un uovo
  • 100 gr di albumi
  • 8 gr di colorante vegetale in polvere rosso
  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • latte di mandorle q.b
  • due bustine di vanillina
  • rum q.b

Per il frosting:

  • 100 gr di yogurt greco 0% di grassi
  • 40 gr di Philadelphia
  • un cucchiaio colmo di zucchero a velo

PROCEDIMENTO

In una larga ciotola versate lo zucchero e rompete un uovo; dopodiché sbattete energicamente questi due ingredienti con una frusta per ottenere una crema.

Aggiungete poco a poco la farina setacciata, il colorante in polvere e il cacao (anch’esso setacciato) e le bustine di vanillina. Nel momento in cui i composto risulterà troppo duro da mescolare aggiungete un filo di latte, giusto per ammorbidire il tutto e renderlo più facile da mescolare.

Aggiungete quindi il rum, io personalmente consiglio tra i 20 e 30 ml. Ovviamente regolatevi in base ai vostri gusti, per cui iniziate con almeno 10 ml e aggiungete in base a quanto volete sia intenso il sapore.

A questo punto, in una ciotola separata, montate a neve ben fermi gli albumi; dopodiché incorporateli poco alla volta all’impasto mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto, in modo che l’impasto inglobi più aria possibile.

Versate dunque l’impasto in una teglia foderata con carta da forno ed infornate in forno preriscaldato a 170 gradi per 35-40 minuti (la prova dello stuzzicadenti è sempre cosa buona e giusta).

Nel frattempo preparate il frosting mescolando in una ciotola lo yogurt greco, il Philadelphia e lo zucchero a velo. Mettete poi a raffreddare in frigorifero per almeno una mezz’oretta.

Una volta che il vostro plumcake sarà completamente raffreddato potete spalmare io frosting sulla superficie e decorare ulteriormente con delle fragole o frutti di bosco.