Vorrei farmi perdonare per l’assenza con una ricetta che è senza dubbio tra le mie preferite e che non preparavo da parecchio tempo.

Si tratta di una ricetta non nuova per coloro che mi seguono da sempre. L’avevo inizialmente proposta sul mio primo sito nel 2015, ora ve la ripropongo, ma con immagini migliorante rispetto a quelle scattate allora con l’iphone 4!

La ricetta di questo plumcake era nata durante gli anni della triennale, quando ero alla ricerca di un dolce buono, sostanzioso e nutriente con cui fare colazione il mattino, ma che alla fine si è rivelato anche ottimo come pratica merenda da portare in università.

Volevo ci fossero le carote perché le adoro davvero tanto nei dolci, e quindi quale miglior abbinamento se non le noci? Queste danno quel tocco croccante che amo alla follia. Ma ad essere sincera, a dare una marcia in più a questo dolce è lei, la mia spezia preferita: la cannella. A quel suo profumo inconfondibile io non so proprio resistere.

Quindi vi confesso che questo è il mio plumcake preferito, il quale mi crea ogni volta seri problemi di dipendenza: è profumato, morbido, abbastanza umido e con una sfumatura croccante dato appunto dalle noci.

Che dire, spero ve ne innamoriate anche voi!

INGREDIENTI:

  • 210 gr di farina integrale di grano tenero (una volta avevo provato con un mix di farina di farro e di segale e va ugualmente bene)
  • 120 gr di zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • una spolverata generosa di cannella (direi un cucchiaino) *
  • 250 gr di carote (circa due carote medio-grosse)
  • 100 gr di noci + qualche noce per la decorazione (facoltativo)
  • 60 ml di olio di semi di girasole
  • 15 gr di semi di chia + 45 ml d’acqua (sostituite con un uovo se non siete vegani o non avete i semi di chia a disposizione)[questa dose serve a sostituire l’equivalente di 1 uovo]
  • 190 ml di latte di mandorle (o altro latte vegetale)

* Come sapete io AMO la cannella, per cui la sua presenza fa decisamente la differenza; se però non siete amanti di questa spezia chiaramente non mettetela.

Per prima cosa, in un bicchiere, lasciate riposare i semi di chia con l’acqua. Saranno pronti dopo circa 10-20 minuti, quando i semini avranno ottenuto una consistenza gelatinosa.

In una grossa ciotola unite e mescolate gli ingredienti secchi. A parte, lavate e pelate le carote, tagliatele a pezzi più piccoli e infine tritatele in un mixer (alternativamente potete grattugiarle con l’apposita grattugia da cucina). Allo stesso modo tritate grossolanamente le noci.

A questo punto, aggiungete nella ciotola i semi gelificati, l’olio e il latte.

Versate l’impasto in una teglia standard da plumcake, precedentemente oliata e infarinata o rivestita con carta da forno. Se desiderate aggiungete qualche noce per decorazione.

Infine, fate cuocere in forno preriscaldato a 180° gradi per 35-40 minuti.


INGREDIENTS:

  • 1  1/2 cup whole wheat stone ground flour (but also a mix of spelt and rye flour works fine as well)
  • 1/2 cup cane sugar
  • 1/4 tsp salt
  • 1/2 tsp baking powder
  • 1 tsp baking soda
  • 1 tsp ground cinnamon
  • 1 tbsp chia seeds + 3 tbsp water (replace with an egg if you’re not vegan)
  • 100 gr roughly chopped walnuts + a few walnuts for the topping
  • 1 cup grated carrots (about 2 medium-to-large carrots)
  • 210 ml almond milk
  • 60 ml sunflower seeds oil

Firstly, put the chia seeds and the water into a glass and let rest for about 10-15 minutes until chia seeds reach a jelly consistency.

In a large bowl mix all dry ingredients together, then add the walnuts and the grated carrots. Lastly, add the milk and the vegetable oil and stir until well mixed.

Now pour the mixture into a standard plumcake pan, previously oiled and floured or covered with baking paper. If you like, top it with some walnuts.

Cook in a pre-heated oven at 375° F (180° C) for about 35-40 minutes.

Plumcake carote e noci