Dopo tanto tempo (circa un mese e mezzo) domenica scorsa ho trovato il tempo per rimettere (finalmente) le mani in pasta.

Questo master, sebbene utile ed interessante, mi ha tolto però tantissimo tempo da dedicare alla cucina e al blog. Ma è una mezza verità.

La verità nuda e cruda è che, oltre a ciò, avevo perso l’ispirazione. Per stanchezza, per svogliatezza, non so.

Probabilmente mi serviva solo il giusto input.

Questa volta gli input sono stati: una cena a due, degli stampini acquistati anni fa e ancora mai utilizzati e una confettura di pere che mi incuriosiva molto provare.

Certo, mi rendo conto che è crostata dai toni e dagli ingredienti più invernali che primaverili, ma facciamo che per questa volta chiuderemo un occhio. Perché quando l’ispirazione bussa alla tua porta tocca accoglierla così come si presenta.

P.S Ah giusto, per quanto riguarda la crostata, beh, si presenta da sé. Pere e cannella. Serve aggiungere altro?

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA DI 20 CM DI DIAMETRO*:

per la brisée:

  • 400 gr di farina di grano tenero integrale macinata a pietra (io ho utilizzato quella di Molino Rossetto)
  • 130 gr di zucchero di canna
  • due cucchiaini di cannella macinata (circa 10 gr)
  • 150 gr di burro light (io prendo quello della Granarolo)
  • 50-70 ml di acqua fredda

per il ripieno:

  • confettura di pere (io ho utilizzato quella di Rigoni di Asiago)
  • due pere rosse piccole

* In realtà con queste dosi mi è avanzato un po’ di impasto per cui potete scegliere di utilizzare la brisée restante come desiderate, oppure utilizzare una teglia più grande (22 o 24 cm di diametro) e i tal caso usare una o due pere i più per il ripieno.

Dapprima preparate la brisée unendo in una larga ciotola prima gli ingredienti secchi, poi aggiungete il burro (precedentemente lasciato ammorbidire a temperatura ambiente) a pezzetti ed iniziate ad impastare. Successivamente aggiungete l’acqua poco alla volta finché non riuscirete a lavorare al meglio l’impasto ed otterrete una sfera liscia ed omogenea. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per una mezz’oretta o in freezer per circa 10 minuti.

Trascorso questo tempo riprendete la vostra brisée, tagliatene poco meno di metà e stendetela con un mattarello fino ad ottenere uno spessore di mezzo centimetro. Rivestite ora la teglia con la brisée, premendola lungo i bordi per farla aderire meglio e nel caso rimuovete i bordi in eccesso con un coltello. Bucherellate poi il fondo con una forchetta.

Per il ripieno vi basterà lavare, pelare e tagliare a pezzettini le pere; successivamente uniteli in una ciotola insieme alla confettura di pere e mescolate i due ingredienti. Ora riversate il ripieno nello stampo.

A questo punto non vi resta che decorare la vostra crostata come desiderate. Io in questo caso ho voluto ricreare una decorazione primaverile con degli stampini a forma di fiore di Tescoma che avevo acquistato tempo fa su Amazon.

N.B Prima di infornare ho spennellato la brisée con dell’uovo sbattuto e vi ho spolverato sopra dello zucchero di canna per ottenere un effetto più dorato e croccante.

Infornate poi in forno preriscaldato a 180 gradi per 30-35 minuti (ovviamente tenete controllato poiché ve ne accorgerete dalla doratura della brisée). Lasciate raffreddare prima di servire.