Non pensate che il cioccolato sia un sostituto dell’amore… L’amore è un sostituto del cioccolato

(Miranda Ingram)

Questa ricetta di San Valentino non poteva avere miglior citazione ad introdurla. Siete d’accordo? Addirittura John Milton diceva “Biochimicamente, l’amore è come mangiare grandi quantità di cioccolato” e a mio parere aveva ragione. Ogni volta che mangio il cioccolato questo gesto si trasforma per me in un’esperienza quasi trascendentale, che risveglia in me sensazioni e istinti paragonabili a quelli dell’euforia d’amore.

Da quando ho aperto il blog questa è in realtà la prima ricetta per San Valentino che preparo. Da un lato perché ho sempre passato la giornata del 14 febbraio come una #foreveralone, dall’altro perché non credo molto in questa festa. È evidente che si tratta di un espediente puramente commerciale, carico di inutili aspettative. A mio parere le persone non dovrebbero ricordarsi del loro amore in una giornata prestabilita, bensì commemorarlo sempre. Ma qui entriamo in un discorso troppo ampio.

Eppure del buono in questa festa forse c’è. Io spero che San Valentino possa essere l’occasione perfetta per portare ai fornelli quelle persone (sia donne che uomini) che non sono soliti cimentarsi in questo campo, ma che per una volta decidono di mettersi alla prova come gesto d’amore, perché in fondo cucinare non è che questo: un gesto d’amore.

Per cui ecco a voi una ricetta a base dei due ingredienti afrodisiaci per eccellenza: il cioccolato e il peperoncino. Una cheesecake che non ha bisogno di molte presentazioni: dolce, dal retrogusto piccante e con quella gustosa ma sana leggerezza che voglio contraddistingua sempre le mie ricette.

Fatemi sapere se farete questo “gesto d’amore” e sentitevi liberi di taggarmi nella vostra foto della della ricetta su Instagram.

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA (A CERNIERA) DI 18 O 20 CM DI DIAMETRO:

per la base: *

  • 100 gr di biscotti secchi
  • 30 ml di olio di semi di girasole
  • un cucchiaio abbondante di cacao amaro in polvere
  • un cucchiaio di zucchero (semolato o di canna)

* se desiderate un bordo alto lungo i lati della cheesecake vi basterà raddoppiare queste dosi.

per il ripieno:

  • 300 gr di yogurt greco 2% di grassi
  • 200 gr di ricotta vaccina fresca
  • 30 ml latte (vaccino parzialmente scremato o vegetale)
  • un uovo
  • 120 gr di zucchero semolato
  • tre cucchiai abbondanti di cacao amaro in polvere
  • peperoncino in polvere q.b

per guarnire:

  • confettura di lamponi q.b (volendo potete utilizzare anche quella di frutti di bosco o more)

Preparate la base della vostra cheesecake tritando i biscotti nel mixer e versandoli poi in una larga ciotola. Ora aggiungete il cacao, lo zucchero e infine l’olio. Mescolate fino a quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati.

Foderate una teglia a cerniera con la carta da forno e versatevi il composto. Con l’aiuto di un cucchiaio o di un bicchiere pressate i biscotti tritati per formare la base della cheesecake. Una volta fatto riponete la teglia in frigo.

Preparate ora il ripieno: versate tutti gli ingredienti, eccetto il peperoncino, in una larga ciotola e con una frusta elettrica (o volendo con quella manuale) lavorateli fino ad ottenere una crema omogenea. Infine aggiungete il peperoncino poco alla volta, assaggiando di volta in volta l’impasto fino a quando non avrete raggiunto la piccantezza desiderata (io, ad esempio, ho dovuto aggiungerlo quattro volte perché si sentisse bene il sapore).

Riprendete la teglia dal frigo e versatevi la crema, livellando la superficie con un cucchiaio.

Infornate quindi in forno preriscaldato a 160 gradi per 1 h e 15-20 minuti.

Una volta cotta, lasciate raffreddare completamente la cheesecake e solo alla fine guarnite con la confettura da voi scelta.