Biscotti, Ricette

Gingerbread men… a modo mio

Erano ormai tre anni che mi desideravo preparare questi famosi biscotti speziati delle feste; ma sono riuscita a mantenere questa promessa solo quest’anno.

Curiosando su internet, ho scoperto che dietro questi simpatici omini si nasconde in realtà una storia piuttosto triste: una coppia di anziani desiderosi di avere un bambino cucinano un biscotto di pan di zenzero con sembianze umane che, una volta cotto, scappa dalla loro casa, per poi finire tra le grinfie di un’astuta volte che lo mangia, incurante delle grida del povero omino di pan di zenzero.

Nonostante la storia tutto fuorché gioiosa di questi biscotti, grazie ai modi più svariati di decorarli, i gingerbread men risultano essere creazioni estremamente carini e spiritosi.

In questo articolo vi presento dunque la mia versione degli omini di pan di zenzero: rispetto la ricetta originale, infatti, ho utilizzato il miele di castagno al posto della melassa e non ho utilizzato né chiodi di garofano né noce moscata, in quanto sono un po’ diffidente circa l’utilizzo di queste spezie nelle preparazioni dolci (anzi, a dirla tutta i chiodi di garofano non mi piacciono proprio… bleah).

Spero proprio che prepararli sia per voi divertente quanto lo è stato per me, che, per immedesimarmi meglio nello spirito natalizio, ho preparato questi biscotti sulle note della playlist Le hit del Natale di Spotify, cantando a squarciagola Underneath the Tree di Kelly Clarkson.

Sulla parte decorativa ho invece dovuto portare tanta pazienza, in quanto io e la sac à poche non andiamo (per ora) molto d’accordo, indi per cui mi sono limitata ad una decorazione molto basic. Prometto dunque che migliorerò le mie skill e il prossimo Natale vi presenterò degli omini di pan di zenzero decorati come si deve!

Continue reading