Author

cinnamon

Uncategorized

Pancakes rosa di San Valentino

Bisogna ammetterlo: San Valentino mette a tutti quanti un po’ di ansia da prestazione. Sia alle coppie già collaudate, sia agli amori sbocciati da poco. Festeggiarlo o non festeggiarlo, questo è il dilemma. Io personalmente non sono tipo da grandi cerimonie; per cui, anche se quest’anno ho per la prima volta qualcuno con cui festeggiarlo, mi sono attenuta alla tradizione di fare una cenetta con le mie amiche, nonostante il mio lui mi abbia poi proposto, con mia grande sorpresa, una cenetta a casa sua in cui mi avrebbe cucinato le lasagne. Ma che volete farci, ormai avevo prenotato!

Credo sia proprio questo il bello di San Valentino: ritagliarsi del tempo per fare qualcosa che non si ha modo di fare ogni volta in cui ci si vede. Da qui quindi l’idea di preparare questi pancakes rosa accesso. Questo perché magari si tende a vivere la colazione sempre un po’ di fretta e furia, specie durante la settimana! Perché quindi non ritagliarsi una mezz’ora in più del solito che condividere con la persona che amiamo una colazione come si deve? E ovviamente, pink is better! No scherzo, in realtà potete anche omettere il colorante; io però ho voluto immedesimarmi totalmente nel mood della giornata.

Continue reading

Altro, Ricette

Zuppa inglese… a modo mio

Ebbene sì, alla veneranda età di 23 anni io non avevo ancora mai mangiato la zuppa inglese (eccetto sotto forma di gelato). Eppure il caso ha voluto che mi capitasse un ragazzo il cui dolce preferito è proprio la zuppa inglese! Al che mi sono dovuta per forza applicare.

Dopo aver sperimentato diverse versioni, sono arrivata al raggiungimento della ricetta ideale, per ho deciso fosse il momento di condividerla con voi!

Continue reading

Plumcake, Ricette

Plumcake al cioccolato e rum (extra soffice e senza glutine)

Questo plumcake al cioccolato è nato (quasi) per caso. La mia idea di partenza era quella di realizzare un dolce adatto per San Valentino e quindi aggiungere, oltre al cioccolato, del colorante rosso per renderlo simile alla famosissima torta red velvet. Alla fine, però, ho scoperto che non si deve fare troppo affidamento al colorante vegetale in polvere!

Tralasciando il discorso del colore, però, ho pensato a questo dolce come un dolce “per adulti”, da qui quindi l’idea di aggiungere del rum, che io ADORO in abbinamento al cioccolato.

Il risultato è dunque un plumcake dal gusto estremamente avvolgente per via del cioccolato e al tempo stesso deciso per via dell’aggiunta del rum. A livello di consistenza, invece, troverete un’insolita morbidezza dovuta al fatto che ho utilizzato poca farina e gli albumi montati a neve per la lievitazione, il che ha reso l’impasto molto simile a quello del pan di Spagna.

Nonostante questo plumcake si lasci mangiare benissimo così com’è, ho voluto aggiungere un po’ più di texture con un “finto frosting” senza burro, ma a base di yogurt bianco, Philadelphia e zucchero a velo.

Ovviamente, se volete realizzare una versione adatta ai bambini vi basterà omettere il rum.

Continue reading

You may also like
Plumcake, Ricette
Plumcake vegano con carote e noci (+ English version)
novembre 17, 2017
Ricette, Torte e crostate
Torta morbida al cioccolato e arancia
ottobre 9, 2017
Ricette, Torte e crostate
Cheesecake al cioccolato e peperoncino (con confettura di lamponi)
febbraio 13, 2017
Social media & Tips

Fotografare il cibo con lo smartphone: i miei consigli per la pratica

Come vi sarà risultato evidente dal mio profilo Instagram, la cosa che più mi piace fotografare è proprio lui: il cibo. Può sembrare facile, ma fare belle foto ai piatti che avete sotto il naso non è poi così scontato.

Vi sono infatti regole e passaggi da osservare per uscirne con un risultato soddisfacente.

In questo articolo troverete dunque una guida a come fotografare il cibo con l’utilizzo di uno smartphone.

LA REGOLA DELLE REGOLE: sfrutta la luce naturale

Vi sembrerà scontato, ma ancor prima di possedere uno smartphone con una buona fotocamera viene un assioma importantissimo: al fine di ottenere una buona foto occorre scattare utilizzando la luce naturale (quella diurna per intenderci). A vostro rischio e pericolo dunque le foto scattate con il flash o in ambienti bui che costringono la foto ad essere troppo sgranata (in quest’ultimo caso mi è capitato di non poter scattare la foto se non la sera; per fortuna, però, modificandola sono comunque riuscita ad ottenere un buon risultato finale).

Quando fotografate del cibo preparato in casa, dunque, posizionate, se possibile, il tavolo vicino ad una finestra per sfruttare al meglio la luce oppure organizzatevi un mini-set fotografico fai da te che sia facile da spostare e da poter posizionare su una sedia o il pavimento, sempre in corrispondenza di una finestra o porta-finestra. Io, ad esempio, utilizzo il tavolo della cucina come base e, se necessario, avvicino il più possibile il tavolo alla porta-finestra.

Quando invece si mangia al ristorante non sempre capita di essere fatti accomodare ad una tavolo con una buona esposizione alla luce. In questi casi, specie se so che le foto mi serviranno per un articolo, chiedo se possono farmi accomodare ad un tavolo vicino alla vetrata. [N.B Verso la fine dell’articolo trovate un paragrafo ad hoc sulle foto al ristorante].

Continue reading

Social media & Tips

Editing, questo sconosciuto: come modificare le foto con lo smartphone

“Come modifichi le foto con il telefono?”

“Usi la reflex o lo smartphone?”

“Quali filtri usi per modificare le tue foto?”

Da tre anni e mezzo a questa parte – ovvero da quando ho saggiamente deciso di abbandonare i filtri di Instagram e ho scoperto app fantastiche per l’editing di foto – queste sono state domande che ho ricevuto di frequente e solo ora ho pensato di scrivere più articoli sull’argomento, in modo che possiate consultarli ogni qualvolta ne abbiate bisogno.

Premesso che per praticità scatto solo con lo smartphone (prima usavo un LG G4; da qualche settimana ho invece un iPhone X), in questo articolo vi parlerò di come modificare le vostre foto utilizzando app per lo smartphone.

Continue reading

Ricette, Torte e crostate

Torta “due in uno” con mele e carote

Comincio il nuovo anno respirando il profumo di cose buone e lasciandomi ispirare da nuove idee che mi frullano per la testa.

Il 2017 è stato il mio anno: la mia prima laurea, un nuovo percorso di studi, la mia prima esperienza lavorativa e in tutto ciò ho pure pensato bene di innamorarmi, di perderci, per poi ritrovarci di nuovo. É stato un anno di prime volte, di emozioni nuove, belle e travolgenti, seppur qualche volta dolorose.

Voglio quindi pensare che questo nuovo anno sia per lo meno all’altezza di quello appena trascorso, se non ancora migliore. Tuttavia, uno la fortuna deve anche un po’ crearsela da solo, no? E se di fortuna non si può parlare, chiamiamolo impegno, che è quel che ci vuole per ottenere buoni risultati.

Per cui nell’attesa di sfruttare questo mese di gennaio come un mese di rodaggio, vi lascio con una nuova ricetta, una sorta di “torta due in uno”, nella quale unisco due delle mie torte preferite in assoluto: la torta di mele e la torta di carote. Non poteva mancare poi il tocco crunchy delle mandorle, la freschezza della scorza di limone e l’aroma speziato di cannella e zenzero.

Se poi siete curiosi di provare le singole torte che mi hanno ispirato allora non vi resta che scoprire le ricette della mia:

E non dimenticatevi di farmi sapere qual’è la vostra preferita!

Continue reading

You may also like
Biscotti, Ricette
Gingerbread men… a modo mio
dicembre 11, 2017
Plumcake, Ricette
Plumcake vegano con carote e noci (+ English version)
novembre 17, 2017
Ricette, Torte e crostate
Torta morbida al cioccolato e arancia
ottobre 9, 2017
#Milanodamare

Zibo cuochi: quanto è buono lo street food gourmet

Nascosto tra un labirinto di vie a due passi dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e Carrobbio (più precisamente in Via Caminadella 21), Zibo cuochi itineranti è stata una delle più belle scoperte in ambito food di questo autunno 2017.

Amo Milano anche per questo. Perché spesso ti accorgi solo all’ultimo di avere sotto il naso posti che sanno colpirti. A due passi dall’ufficio, ora Zibo è nella mia top three destinations per una decorosa pausa pranzo.

Ma perché proprio “Zibo“?

Innanzitutto dovete sapere che dietro questo nome ci sono due giovanissimi soci fondatori, Giulio Potestà e Alessandro Cattaneo, i quali hanno dato vita al loro progetto di street food di alta cucina nel 2015, per poi affiancare questo progetto itinerante con un vero e proprio locale, “Campo base“.

Il nome del loro progetto, ovvero del food truck dal quale tutto ha avuto inizio, nasce dal nomignolo con cui Giulio e Alessandro sono soliti chiamarsi “zibi” (una sorta di storpiatura di zio, mi ha confessato Giulio). Con un po’ di casualità, ma sicuramente con tanta spontaneità, è nato dunque Zibo, un nome simpatico, breve e orecchiabile, che al tempo stesso ricorda un po’ la parola “cibo”.

Continue reading

You may also like
#Milanodamare
Dry Milano. Cocktails & pizza for lunch
novembre 2, 2017
#Milanodamare
TEMAKINHO LOVER: come il sushi è diventato il mio comfort food
marzo 12, 2017
#Milanodamare
Tasta: un angolino di Sicilia nella grande città
dicembre 27, 2016
Biscotti, Ricette

Gingerbread men… a modo mio

Erano ormai tre anni che mi desideravo preparare questi famosi biscotti speziati delle feste; ma sono riuscita a mantenere questa promessa solo quest’anno.

Curiosando su internet, ho scoperto che dietro questi simpatici omini si nasconde in realtà una storia piuttosto triste: una coppia di anziani desiderosi di avere un bambino cucinano un biscotto di pan di zenzero con sembianze umane che, una volta cotto, scappa dalla loro casa, per poi finire tra le grinfie di un’astuta volte che lo mangia, incurante delle grida del povero omino di pan di zenzero.

Nonostante la storia tutto fuorché gioiosa di questi biscotti, grazie ai modi più svariati di decorarli, i gingerbread men risultano essere creazioni estremamente carini e spiritosi.

In questo articolo vi presento dunque la mia versione degli omini di pan di zenzero: rispetto la ricetta originale, infatti, ho utilizzato il miele di castagno al posto della melassa e non ho utilizzato né chiodi di garofano né noce moscata, in quanto sono un po’ diffidente circa l’utilizzo di queste spezie nelle preparazioni dolci (anzi, a dirla tutta i chiodi di garofano non mi piacciono proprio… bleah).

Spero proprio che prepararli sia per voi divertente quanto lo è stato per me, che, per immedesimarmi meglio nello spirito natalizio, ho preparato questi biscotti sulle note della playlist Le hit del Natale di Spotify, cantando a squarciagola Underneath the Tree di Kelly Clarkson.

Sulla parte decorativa ho invece dovuto portare tanta pazienza, in quanto io e la sac à poche non andiamo (per ora) molto d’accordo, indi per cui mi sono limitata ad una decorazione molto basic. Prometto dunque che migliorerò le mie skill e il prossimo Natale vi presenterò degli omini di pan di zenzero decorati come si deve!

Continue reading

You may also like
Ricette, Torte e crostate
Torta “due in uno” con mele e carote
gennaio 12, 2018
Plumcake, Ricette

Plumcake vegano con carote e noci (+ English version)

Vorrei farmi perdonare per l’assenza con una ricetta che è senza dubbio tra le mie preferite e che non preparavo da parecchio tempo.

Si tratta di una ricetta non nuova per coloro che mi seguono da sempre. L’avevo inizialmente proposta sul mio primo sito nel 2015, ora ve la ripropongo, ma con immagini migliorante rispetto a quelle scattate allora con l’iphone 4!

La ricetta di questo plumcake era nata durante gli anni della triennale, quando ero alla ricerca di un dolce buono, sostanzioso e nutriente con cui fare colazione il mattino, ma che alla fine si è rivelato anche ottimo come pratica merenda da portare in università.

Volevo ci fossero le carote perché le adoro davvero tanto nei dolci, e quindi quale miglior abbinamento se non le noci? Queste danno quel tocco croccante che amo alla follia. Ma ad essere sincera, a dare una marcia in più a questo dolce è lei, la mia spezia preferita: la cannella. A quel suo profumo inconfondibile io non so proprio resistere.

Quindi vi confesso che questo è il mio plumcake preferito, il quale mi crea ogni volta seri problemi di dipendenza: è profumato, morbido, abbastanza umido e con una sfumatura croccante dato appunto dalle noci.

Che dire, spero ve ne innamoriate anche voi!

Continue reading

You may also like
Plumcake, Ricette
Plumcake al cioccolato e rum (extra soffice e senza glutine)
febbraio 5, 2018
Ricette, Torte e crostate
Torta “due in uno” con mele e carote
gennaio 12, 2018
Ricette, Torte e crostate
Torta morbida al cioccolato e arancia
ottobre 9, 2017
#Milanodamare

Dry Milano. Cocktails & pizza for lunch

Dry – Cocktails & Pizza è stata la mia meta gourmet di sabato scorso. Avevo già sentito parlare numerose volte di questo locale milanese very cool noto per le sue focacce gourmet e i suoi cocktail, ma non avevo ancora avuto occasione di provarlo.

Sono stata nel locale recentemente aperto di Viale Vittorio Veneto 28 (il primo ad essere aperto è stato appunto quello in Via Solferino 33), l’unico aperto nell’orario di pranzo.

La prima cosa che colpisce è sicuramente la location; ha decisamente uno stile che adoro: spazi ampi e ariosi, design pulito e moderno, arredo minimal e chic industrial, eppure accogliente e familiare. Decisamente un locale la cui anima è notturna, ma comunque molto bello e piacevole anche all’ora di pranzo.

Continue reading

You may also like
#Milanodamare
Zibo cuochi: quanto è buono lo street food gourmet
dicembre 21, 2017
#Milanodamare
TEMAKINHO LOVER: come il sushi è diventato il mio comfort food
marzo 12, 2017
#Milanodamare
Tasta: un angolino di Sicilia nella grande città
dicembre 27, 2016
Close