Da quando vivo stabilmente a Milano è diventato più difficile rimanere aggiornata sulle novità gastronomiche della mia città. Per fortuna posso contare sul buon gusto di un piccolo (piccolo solo per l’età però eh, perché confronto a me è un gigante) insider parmigiano, Filippo, che mi ha permesso di conoscere Anima di Parma, un localino nel cuore del centro storico di Parma che ha inaugurato lo scorso ottobre 2018.

Cosa rende Anima speciale?

La particolarità che rende Anima di Parma tanto speciale è il fatto che il locale ha saputo rimanere ancorato alla tradizione culinaria di Parma, esponendosi, al tempo stesso, a piatti più attuali e “trendy”, per così dire, che hanno una risonanza anche internazionale (come i coloratissimi poke e il cappuccino al matcha). Non meno importante, però, è la politica che Anima ha scelto di adottare:

  • rendere trasparente la rintracciabilità dei prodotti e l’esposizione degli ingredienti dei piatti
  • creare un menù il più possibile “a km 0
  • selezionare prodotti ed ingredienti sulla base di tematiche sensibili quali il biologico, il senza glutine e senza lattosio

Cosa si mangia da Anima?

Aperto tutti i giorni (ad eccezione del martedì) dalle 7:30 alle 20:30, da Anima di Parma si può andare per godere del loro servizio dalla colazione all’aperitivo. In particolare:

  • tra le proposte di caffetteria trovate tantissime proposte contenenti latte biologico così come altre a base di bevande vegetali (soia, riso, mandorla) adatte a chi soffre di intolleranze. In questa sezione sono state inoltre introdotte delle novità super golose come: il cappuccino al matcha bio, il cappuccino con latte bio e zabaione e la cioccolata calda con zabaione.
  • sia che si tratti della colazione che dell’ora del tè (o dell’infuso ovviamente), da Anima avete la grande fortuna di potervi viziare con i dolci firmati Pasticceria San Biagio. Torte intere, monoporzioni e mignon: a seconda di quanta fame avete (o meglio, di quanto siete golosi) trovate differenti porzioni. Dopo averli assaggiati, posso dire che il mignon al pistacchio, la Duchessina (torta simbolo di Parma) e quello al cocco (stile Raffaello per intenderci) mi hanno del tutto conquistata!
  • la Pasticceria San Biagio fornisce inoltre tantissimi tipi di macarons e brioches fresche, sfornate quotidianamente e ottenute utilizzando il lievito madre. Per la stessa filosofia che vi ho esposto prima, anche in questo caso non mancano proposte vegan, senza glutine e senza lattosio.
  • se amate le bevande calde, allora sarete felici di sapere che un’intera pagina del menù è dedicata ad una vasta selezione di tè ed infusi, tutti rigorosamente biologici e serviti in acqua minerale naturale.
  • anche per quanto riguarda le bevande, Anima ha selezionato solo prodotti biologici, dell’azienda Antica Fonte Romana Galvanina di Rimini.

Tradizione da un lato…

Appena entrate nel locale, sulla sinistra, trovate l’angolo dedicato alla tradizione: vini, salumi (coppa, fiocchetto, culatello), salami, Parmigiano, olio, conserve ecc; tutti prodotti selezionati con cura che è possibile acquistare sul momento. In alternativa, sul menù trovate una pagina dedicata ai taglieri locali, in formato piccolo o grande, che vengono serviti con pane di kamut San Biagio, micca di Parma e pinzimonio di verdure bio (anch’esse naturalmente selezionate dal Podere Staurd di Parma).

…attualità dall’altro

Il valore aggiunto di Anima sta proprio nella scelta di selezionare materie prime e prodotti di qualità strettamente legati al territorio, ma, al tempo stesso, saper uscire dalla cosiddetta “comfort zone” che ancora oggi vincola molti locali di Parma. Da Anima questo non accade e, anzi, è stato molto soddisfacente vedere come abbiano saputo introdurre un piatto del quale mi sono innamorata a Milano, l’ormai famosissimo poke, in una realtà molto più tradizionalista come Parma, pur senza trascendere troppo dall’essenza del gusto locale. Infatti, oltre ai poke a base di pesce trovate anche l’Anima di Parma bowl, a base di tartare di cavallo, scaglie di parmigiano reggiano, riso bianco basmati, insalata e pera.